Corso di Perfezionamento in

ECOGRAFIA CLINICA-INTEGRATA PER L’INTENSIVISTA:
DALL’EMERGENZA MEDICO-CHIRURGICA AI REPARTI DI TERAPIA INTENSIVA

Anno accademico 2019 – 2020

Direttore del Corso:
Prof. Massimo Antonelli
Coordinatore didattico:
Dott. Daniele Guerino Biasucci
Coordinatore scientifico:
Prof. Anselmo Caricato
Comitato scientifico:
Dott. Daniele Guerino Biasucci, Prof. Anselmo Caricato

Il corso prevede didattica formale attraverso lezioni teoriche, esercitazioni pratiche anche mediante addestramento in simulazione e un tirocinio clinico obbligatorio da svolgersi presso i reparti di Terapia Intensiva afferenti al Dipartimento di Scienze Anestesiologiche, Intensivologiche e delle Emergenze: Centro di Rianimazione, Terapia Intensiva Neurochirurgica, Terapia Intensiva Post-operatoria.

Il corso si articola in 8 moduli:

(1) Principi generali di ecografia clinica-integrata per l’intensivista;

(2) Ecografia pleuro-polmonare e delle vie aeree;

(3) Ecocardiografia;

(4) Ecografia ed eco-color-doppler nel paziente neurocritico;

(5) Ecografia interventistica;

(6) Trauma maggiore e politraumatizzato;

(7) Addome e Tessuti molli;

(8) Ecografia nei possibili scenari clinici del malato critico e nelle grandi ‘sindromi’ dell’emergenza medico-chirurgica.

Destinatari

Il corso è rivolto a specialisti  (o specializzandi) in Anestesia, Rianimazione e Terapia Intensiva.

Obiettivi del corso

Diagnosi point-of- care di condizioni morbose potenzialmente pericolose per la vita nelle principali emergenze medico-chirurgiche.

Approccio clinico-integrato al paziente critico in terapia intensiva: valutazione e monitoraggio di condizioni cliniche che l’intensivista fronteggia quotidianamente:

– valutazione ‘ecodinamica’, ovvero la valutazione emodinamica integrata con ecocardiografia, ecografia vascolare ed ecografia pleuro-polmonare;
– l’ecografia clinica-integrata nel ‘weaning’ del paziente critico che comprende l’integrazione di ecografia polmonare, diaframmatica, muscolare e di ecocardiografia;
– l’ecografia pleuro-polmonare come strumento di monitoraggio del reclutamento alveolare;
– l’eco-color- doppler transcranico come strumento di valutazione non invasiva della pressione di perfusione cerebrale (globale e regionale) e dell’autoregolazione cerebrale;
– la valutazione dello stato nutrizionale con ecografia muscolo-scheletrica

 Verranno affrontati anche topics di estrema attualità tra cui:
– posizionamento ecoguidato di REBOA nello shock emorragico post-traumatico;
– ecografia clinica-integrata in corso di ECMO V-V e V-A.

Contattaci per saperne di più: